Didattica, servizi e qualità della formazione

Obiettivi
Obiettivo generale della Commissione è quello di coordinare e gestire tutte le attività necessarie alla predisposizione ed alla organizzazione dell’offerta formativa e dei servizi ad essa connessi, nell’ottica del miglioramento della qualità dei corsi di studio. All’interno di tale obiettivo, in prima istanza, la Commissione intende avviare e promuove la discussione e lo sviluppo istruttorio di un processo complessivo di revisione del percorso formativo di architettura, finalizzandolo alla definizione di una strategia migliorativa che tenga conto della possibile omogeneizzazione ed integrazione della formazione di base dei primi tre anni di studio, intesi quale percorso comune ai due progetti formativi corrispondenti ai corsi di studio a Ciclo Unico e 3+2.

Metodologia di lavoro
La metodologia di lavoro è prevalentemente basata su incontri periodici aventi come tema la definizione degli elementi oggettivi di priorità delle azioni, funzioni degli obiettivi strategici e delle scadenze ufficiali, la preparazione della fase istruttoria e la formalizzazione delle proposte di metodo finalizzate agli aspetti di miglioramento, modifica e correzione nella gestione dei servizi e della qualità della formazione.

 

Azioni
Revisione e strategie migliorative del progetto formativo

La Commissione, come già ricordato negli obiettivi generali, promuove ed avvia il processo di revisione del percorso formativo di architettura per una migliore distribuzione ed integrazione delle discipline e dei loro contenuti nell’ambito della filiera didattica corrispondente al primo triennio di formazione, tutto ciò nell’intento di unificare quanto più possibile i progetti formativi corrispondenti alle due tipologie di corsi di studio a Ciclo Unico e 3+2.

Valutazione e controllo della qualità della formazione
La Commissione esercita azioni di controllo che puntino al miglioramento organizzativo dei corsi, sia Monodisciplinari che di Laboratorio, finalizzate a verificarne tempistica ed esiti didattici. Sia nella frequenza che nella conclusione attraverso la prova d’esame, questi ultimi dovranno svilupparsi congruentemente agli intervalli semestrali stabiliti da calendario didattico annuale, nel rispetto delle propedeuticità tra le discipline di base, sia dal punto di vista temporale che da quello più specifico dei contenuti.
Esiti didattici e progressione della carriera
La Commissione, nell’intento di migliorare la gestione completa del ciclo didattico dello studente, predispone azioni rivolte a potenziare il controllo della progressione di carriera degli allievi sia attraverso il potenziamento delle attività di orientamento per gli studenti ai vari anni di frequenza, sia mediante il monitoraggio, a partire dagli esiti del test di ingresso, dell’andamento semestrale ed annuale delle varie coorti, al fine di metterne in chiara evidenza gli eventuali punti di criticità.
Ritardo nella conclusione degli studi e Laureabilità
La Commissione in diretto collegamento con l’Ufficio Servizi Statistici esercita azioni di controllo, sia nella verifica che nella gestione, della situazione degli studenti fuoricorso, proponendo soluzioni didattiche funzionali, per le singole discipline, ad una corretta conclusione del Corso di Studio da parte degli allievi.

 

coordinatore:
Giacomo Tempesta

componenti:
Orazio Arena
Barbara Aterini
Gianluca Belli
Marco Bini
Roberto Bologna
Francesca Mugnai
Michele Paradiso
Rossella Rossi
Ugo Tonietti
Sara Basile
Maria Di Noia

 
ultimo aggiornamento: 07-Feb-2014