Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIDA Dipartimento di Architettura

PROBIUR Progetto Bioregione Urbana

Il fenomeno dell’urbanizzazione ha ormai assunto forme e dinamiche che evidenziano problematiche non più trattabili con le discipline tradizionali.
I disequilibri generati pongono evidenti problemi non solo di carattere eco-sistemico e di resilienza ambientale, ma anche di possibilità di tenuta del modello culturale e socio economico che tali dinamiche insediative esprimono, incentrato sulla finanziarizzazione dell’economia, astratta dal territorio, dai suoi valori contestuali.
In tale contesto si pone il problema dello studio e definizione di modelli, modalità operative e tecniche progettuali che vanno collocate in un più generale paradigma interpretativo e di indirizzo adeguato a ridefinire principi e criteri di qualità territoriale e sviluppo durevole secondo una relazione co-evolutiva fra società umana e territorio.
In tale scenario la Scuola territorialista dell’università di Firenze, promossa da Alberto Magnaghi, ha ormai da oltre due decenni sviluppato riflessioni ed esperienze, espresse in particolare attraverso ricerche di interesse nazionale finanziate dal MIUR, attività di ricerca in sede di dottorato di ricerca e su progetti specifici, convenzioni con enti e soggetti pubblici, esperienze di pianificazione territoriale e paesaggistica. 
Attraverso un continuo approfondimento in termini operativi dell’approccio bioregionale il gruppo di ricerca ha messo a punto il concetto di Bioregione Urbana, intesa come ambito di interazione fra città e sistemi agro-forestali rispetto al quale individuare relazioni di mutualità e scambio fra dominio urbano e rurale in termini di uso sostenibile delle risorse, rigenerazione dell’ambiente, della forma e del paesaggio urbano.
Tale sperimentazione  necessita di ulteriori sviluppi al fine di conseguire una sistematizzazione metodologico/operativa del modello bioregionale. Ciò anche attraverso il confronto comparativo di  casi studio internazionali, in particolare nel quadro delle politiche europee indirizzate al territorio e alla città.

I metodi di ricerca dell’Unità, in considerazione dell’oggetto di studio l’unità di ricerca sviluppa la propria attività secondo alcuni principi metodologici, sono riconducibili a:

  • Interdisciplinarità
  • Multiscalarità ed interscalarità
  • Approccio locale e contestuale: la dimensione patrimoniale
  • Operatività
  • Pianificazione comunicativa/inclusività

     

    probiur1


    In termini di obiettivi scientifici l’unità è finalizzata a :

    • superare un approccio settoriale alla pianificazione  e al progetto territoriale e urbano, individuando, in termini interdisciplinari ricollocare i principali elementi di analisi e progetto territoriale elaborati nell’ambito di diversi contributi di ricerca a livello nazionale ed internazionale nel quadro di riferimento organico costituito dal modello bioregionale;
    • approfondire dal punto di vista disciplinare e scientifico il concetto di bioregione e progetto bioregionale. Ciò in particolare  individuando criteri, indicatori, modelli analitico/interpretativi e progettuali al fine della loro applicazione nell’ambito degli strumenti di pianificazione e progetto del territorio.

    In termini di obiettivi operativi l’unità si propone di:
    • contribuire alla  applicazione di criteri, linee guida e modelli operativi per la redazione, implementazione e valutazione di politiche integrate, strumenti di governo del territorio, piani e programmi di sviluppo locale;
    • veicolare nell’ambito della pianificazione e progetto territoriale il valore e l’importanza di un approccio bioregionale come risposta e strumento adeguato a orientare la forma insediativa ed i processi di sviluppo locale secondo obiettivi di sviluppo durevole;
    • interagire direttamente nell’ambito di concreti processi di pianificazione progetto a supporto delle scelte volte all’interesse pubblico e alla tutela e messa in valore dei beni pubblici e comuni, anche attraverso interventi di ricerca/azione.

       

       

      probiur

       

      Progetti di ricerca recenti

      Tra i progetti realizzati e  in corso collaborazioni con il PRIN e convenzioni con Enti e  progetti Life+.
      Amministrazioni pubbliche e settori della P.A., Agenzie ed Autonomie Funzionali della P.A. e ad economia mista, Associazioni socio-economiche di categoria, Associazioni del terzo settore operanti su temi territoriali sono i nostri interlocutori privilegiati.
      Nell’ambito delle priorità fondamentali definite dal Programma quadro ricerca e innovazione “Orizzonte 2020”,  la priorità “Sfide della società” individua numerose aree che possono essere trattate attraverso la unità di ricerca Progetto Bioregione.  Fra queste vale la pena ricordare quelle relative a:

      • sanità cambiamenti demografici e benessere;
      • sicurezza alimentare  e agricoltura sostenibile;
      • azione per il clima ed efficienza sotto il profilo delle materie prime; attività agroforestali;
      • società inclusive, innovative e sicure; mantenimento di possibilità e strumenti di cittadinanza attiva; mantenimento dei giovani sul territorio come prospettiva di vitalità economica e sociale di questi territori.

       

      Coordinatore scientifico
      Alberto Magnaghi

       

       
      Composizione
      unità di ricerca

      DIDA
      Dipartimento di Architettura

      Alberto Magnaghi
      Raimondo Innocenti
      Carlo Natali
      Daniela Poli
      Alberto Ziparo
      David Fanfani
      Claudio Saragosa
      Roberto Sabelli
      Giuseppe Centauro
      Francesco Collotti
      Alessandra Cucurnia
      Maria Rita Gisotti
      Luca Salvati

       

      DISPAA Dip. Scienze delle produzioni agroalimentari e dell’ambiente

      S. Benedettelli
      C. Pugliese
      G.C. Pacini
      E. Giordani

       

      GESAAF Gestione dei sistemi alimentari, agrari e forestali

      I. Bernetti
      M. Paci
      C. Fagarazzi
      F. Preti
      L. Conti

       

      DST dip.to Scienze della Terra

      S. Carnicelli
      C.A. Garzonio

       

      DISEI Dip. Scienze dell’Economia e dell’Impresa

      G.V. Lombardi
      Belletti
      Andrea Marescotti


      DISPS Dip. Di Scienze e Politiche e Sociali

      M. Morisi
      D. D’Andrea

       

      DICEA Dip. Ingegneria Civile Ambientale

      F. Sacerdote
      C. Lubello
      E. Paris

       

      DIEF Dip. Ing. Industriale

      Carla Balocco

       

      CREAR

      D. Chiaramonti


       
      ultimo aggiornamento: 15-Set-2015
      Unifi Home Page

      Inizio pagina