Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIDA Dipartimento di Architettura
Home page > Didattica > Scuola di Architettura > Corsi di Laurea (tre anni) > Disegno Industriale

Disegno Industriale

Cosa si studia
Disegno Industriale

Cosa si impara

L’obiettivo è formare “tecnici di progetto” in grado di operare con competenza nella definizione di artefatti industriali mediante esperienze di laboratorio e corsi monodisciplinari di base e specialistici articolati in quattro diversi orientamenti: Oggetti d’uso, Arredo e Allestimento, Comunicazione, Moda. Il tirocinio presso studi di settore, aziende o enti e la tesi di laurea, di natura progettuale, completano il programma di studi, rafforzando la concretezza del percorso formativo.

Cosà si potrà fare

Il laureato in Disegno Industriale opererà come tecnico di progetto in studi professionali o aziende operanti bell’area del design in tutte le sue declinazioni - design prodotto (trasporti, elettronica, illuminazione, arredo e complemento, allestimenti, prodotti per la valorizzazione dei beni culturali; comunicazione (editoria, web design, immagine coordinata, con attenzione ai nuovi media ed alle nuove tecnologie,); moda (abito ed accessorio).

La Laurea in Disegno industriale consente l’accesso alla Laurea Magistrale in Design (+ 2) a completare le competenze professionali.

Per essere ammessi al Corso di Laurea occorre essere in possesso di un Diploma di Scuola Secondaria Superiore e superare il test di ammissione per la verifica della cultura di base e specifica di tipo tecnico artistico. La prova di ammissione è costituita da una serie di domande a risposta multipla e dalla prova grafica ed è svolto nella prima decade di settembre. La tipologia del corso di studi e le modalità di docenza con discipline applicative prevedono un rapporto docenti / studenti adeguato alla formazione diretta e personale, in grado di far emergere il talento creativo individuale. Le discipline di base e specialistiche presenti nel piano di studi sono svolte con le modalità della didattica frontale.

Il corso di studi è articolato in tre anni e sei semestri con la progressione degli studi dalla formazione di base (rappresentazione e disegno, matematica, estetica, storia del design,..) a quelle più specialistiche (tecnologie e processi industriali, marketing, diritto della proprietà industriale,.) e lungo un asse prevalente che costituisce l’ossatura di riferimento del corso di studi costituito dalle discipline progettuali. Le discipline e i laboratori del progetto sono cadenzati per tipo e difficoltà in tutti i semestri, dal secondo in poi, per affrontare un arco di problematiche relative alla disciplina del progetto, dal più semplice al più complesso. Il tirocinio e la tesi di laurea, di tipo progettuale, completano la formazione di un tecnico del progetto idoneo ad affrontare la professione.

Discipline
I anno
Estetica e semiotica, Matematica per il design, Fondamenti di rappresentazione e Applicazioni, Disegno Industriale e Applicazioni I, Analisi tecnica e funzionale dei prodotti industriali, Storia del disegno industriale, Psicologia cognitiva e della percezione, Fondamenti ed applicazioni della geometria descrittiva.
II anno
Scienza e tecnologia dei materiali, Scienza e tecnologia dei materiali innovativi, Antropologia culturale, Tecnologie del legno, Interni, Gestione del progetto di allestimento, Ergonomia e Laboratorio, Disegno Industriale II e Applicazioni.
III anno
Metodi per la qualità della progettazione, Marketing, Diritto della proprietà industriale, Disegno Industriale III e Applicazioni.

Gli sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati del Corso di Disegno Industriale sono gli studi professionali, le agenzie e le società di progettazione, le aziende, le istituzioni ed enti pubblici e privati, che operano nell'area del design in tutti i settori di applicazione della disciplina. Le opportunità professionali riguardano anche campi emergenti che esprimono domanda di profili con competenze di tecnici di progetto nei settori del design del prodotto, del progetto del prodotto d’arredo e degli interni, del visual design e della comunicazione e della moda. Il titolo di studi consente l’accesso alla Laurea Magistrale in Design (+2) in continuità formativa per acquisire competenze progettuali di tipo più avanzato.

 
ultimo aggiornamento: 07-Mag-2013
Unifi Home Page

Inizio pagina