Skip navigation links
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIDA Dipartimento di Architettura

DIDA Theses

The DIDATesi series of scientific publications is aimed at the diffusion of the results of the theses presented by students of the School of Architecture of the University of Florence that due to the relevance of the subject matter, the specificities of the research methods and the originality of the results in the fields related to the project in architecture, the territory, landscape and design, deserve dissemination beyond the boundaries of the university.

Degree theses, no longer seen simply as academic exercises, often carry out experimentation which combines research, educational and project activities at the Department of Architecture.
Theses often efficiently testify to the cooperation relationships the Department maintains with other universities, regions, associations and NGOs, as well as with public and private entities.

DIDATesi scientific publications are subject to qualitative acceptance and assessment procedures based on peer review entrusted to a specifically appointed Scientific Committee at the Department, following criteria in accordance with the international scientific community and the editors at Firenze University Press. All publications are also available online through open access, which favours an effective assessment from the entire international scientific community
tesi pietrabona

Alessandro Merlo
Riccardo Butini
Tesi | Pietrabona
La cartiere Bocci di Pietrabona. Documentazione e valorizzazione

anno di pubblicazione: 2014
pagine: 80
formato: 24x27 cm


Con questo volume, curato da Alessandro Merlo e Riccardo Butini, si inaugura una nuova collana del DIDA dedicata alle tesi di laurea che per il valore degli esiti raggiungi meritano di essere portate all’attenzione della comunità. Il primo numero racchiude tre tesi che hanno per oggetto una cartiera dismessa da pochi anni in Pietrabuona (Pescia, PT). L’ambito dell’archeologia industriale, ed in particolare il tema della conservazione e valorizzazione degli opifici di fine Ottocento-inizio Novecento, è stato ampiamente dibattuto negli ultimi decenni, ma ancora oggi è in grado di stimolare delle riflessioni sia all’interno delle accademie che fuori dalle loro mura. Un esempio calzante è dato proprio dalla cartiera Bocci, un piccolo complesso industriale che, al fianco dei più blasonati opifici della Valleriana, ha contribuito alla fortuna internazionale dell’industria cartaria italiana, che proprio in questa valle ha riunito per secoli le sue eccellenze.

 

ISBN: 9788896080214 issuu
 
last update: 02-Dec-2015
Unifi Home Page

Back to top