Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIDA Dipartimento di Architettura
Cultural Heritage Management Lab

Laboratorio Cultural Heritage Management Lab

 

Il binomio “paesaggio e patrimonio culturale” abbraccia nel suo insieme la straordinaria eredità materiale della storia italiana, dalla ricchezza delle opere d’arte a quella della città e del territorio. Come e forse più che in altri paesi, questo patrimonio – immenso e universalmente riconosciuto per la sua unicità – è un elemento fondativo dell’identità nazionale e contribuisce alla qualità della vita individuale e collettiva degli italiani. Si tratta di un bene pubblico, che tuttavia si stenta a riconoscere e custodire in quanto tale.

Questa difficoltà rispecchia una forma di depauperamento, che limita il diritto dei cittadini di oggi e delle generazioni future alla storia e alla bellezza, diritto sancito con grande lungimiranza dalla Costituzione, che stabilisce tra i suoi “principi fondamentali” la missione della Repubblica di tutelare “il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

La tutela del paesaggio e del patrimonio culturale ha risvolti di carattere economico oltre che culturale o ambientale: investire in questi ambiti significa incrementare le opportunità di rilancio sul mercato globale di settori importanti dell’economia nazionale.

 

Orario

Lunedì-Venerdì 9.00-19.00

 

Ambiti di intervento

Il Laboratorio opera nell'ambito della valorizzazione e gestione dei beni culturali:

  • documentazione dei beni architettonici e del paesaggio;
  • progetti integrati di valorizzazione e gestione della città e del paesaggio;
  • piani di manutenzione programmata di beni architettonici e del paesaggio;
  • piani di gestione di Enti/Parchi.

 

foto aerea paese1

 

Attività

Il Laboratorio svolge attività di ricerca, in proprio e per conto di terzi, sui temi della documentazione, valorizzazione e gestione dei beni culturali. Le competenze multidisciplinari del personale che vi afferisce consentono di affrontare tematiche complesse, analizzare le interazioni tra ambiti di studio diversi e individuare soluzioni condivise per una gestione consapevole del patrimonio materiale e immateriale.

Alle attività di analisi e documentazione realizzate con le più avanzate tecnologie sono connesse le attività progettuali, anche attraverso processi partecipativi, volte all’individuazione di modalità di intervento in grado di promuovere il patrimonio stesso, traendone benefici per la comunità.

Il laboratorio opera in particolare:

  • nello sviluppo di programmi di ricerca sui temi della documentazione dei beni culturali;
  • nell'individuazione delle soluzioni progettuali più idonee per la salvaguardia e la tutela del patrimonio;
  • nell'attività di comunicazione e promozione dei beni culturali;
  • nella redazione dei piani di fattibilità economico-finanziaria dei progetti e di gestione dei beni.

 

chiesa1

 

Tipologie di indagine

L'attività del Laboratorio è tesa a soddisfare la crescente domanda di tutela, valorizzazione e gestione dei beni culturali, rendendo queste attività sostenibili da un punto di vista economico.

 

Tirocini formativi

Numero di Tirocinanti previsto: 2 (fino a 3 in caso di sovrapposizioni nelle tempistiche del tirocinio).

 

Servizi

Il Laboratorio svolge attività di supporto alla ricerca, alla didattica e al trasferimento delle conoscenze; tali attività vengono svolte sia in forme sperimentali innovative che di servizio.

Il Laboratorio può erogare servizi a tutti coloro che ne hanno accesso, in relazione alla disponibilità delle risorse.

Il Laboratorio può erogare servizi e prestazioni in modo oneroso per altre strutture dell’Ateneo.

Il Laboratorio può svolgere attività nell’ambito di progetti, comunque finanziati, direttamente con il coordinamento scientifico del Direttore o di un componente del Comitato di Gestione, o indirettamente nell’ambito di progetti, comunque finanziati, dell’Università degli Studi di Firenze.

Il Laboratorio può svolgere prestazioni nell’ambito di collaborazioni e convenzioni di ricerca e convenzioni conto terzi.

 

Didattica/Corsi

Il Laboratorio supporta le attività dell'Unità di Ricerca DM_SHS (Documentation and Management of Small Historical Settlements) del DIDA ed il Master di II livello Documentazione e Gestione dei Beni Culturali della Scuola di Architettura di Firenze.

Il laboratorio organizza Seminari Tematici sugli stessi argomenti nel secondo livello della formazione universitaria, anche in collaborazione con le Amministrazioni pubbliche ed altri Istituti di ricerca, agevolando il trasferimento delle conoscenze tra ricerca e didattica.

 

Tesi di Laurea recenti

  • Francesconi G., Laghi S., Gnòsis e Lògos. Documentazione e valorizzazione di palazzo Guinigi a Pietrasanta, Relatore Alessandro Merlo, Correlatori Giuseppina Carla Romby, Stefania Franceschi, A.A. 2015/2016.
  • Bertacchi G., Corridori M., La vocazione di un'architettura: il monastero dei Santi Bartolomeo e Romualdo a Fabriano, Relatore Alessandro Merlo, Correlatori Stefania Franceschi,Leonardo Germani, Simone De Fraja, A.A. 2014/2015.
  • Luci A., La rocca di Sala a Pietrasanta. Analisi conoscitive e prospettive di utilizzo, Relatore Alessandro Merlo, Correlatori Stefania Franceschi, Leonardo Germani, A.A. 2014/2015.
  • Genuini M., Documentazione e valorizzazione del borgo medioevale di Bivignano, Relatore Alessandro Merlo, Correlatori Riccardo Butini, Andrea Aliperta, Serena di Grazia, Simone De Fraja, A.A. 2013/2014.
  • Bulletti F., Progetto di valorizzazione della chiesa di San Michele Arcangelo a Pietrabuona, Relatore Alessandro Merlo, Correlatori Stefania Franceschi, Leonardo Germani, A.A. 2013/2014.

 

Pubblicazioni

  • Muñoz Cosme G., Vidal Lorenzo C., Merlo A., La acrópolis de Chilonché (Guatemala): crónica de las investigaciones de un patrimonio en riesgo en el área maya, in “Restauro Archeologico”, n. 2/2014, DIDA, Firenze 2015.
  • Juan-Vidal F., Merlo A., A typical island habitat: the barracca of Carloforte, in C. Mileto, F. Vegas, L. García Soriano, V. Critini (eds), Vernacular Architecture: Towards a Sustainable Future, Versus 2014 (Valencia, 11-13 settembre 2014), Taylor & Francis Group, London 2014.
  • Merlo A., Butini R. (eds), La cartiera Bocci di Pietrabuona. Documentazione e valorizzazione, DIDApress, Firenze 2014.
  • Merlo A., Lavoratti G. (eds), Pietrabuona. Strategie per la salvaguardia e la valorizzazione degli insediamenti medioevali, DIDApress, Firenze 2014.
  • Merlo A., Conoscenza, tutela e valorizzazione del paesaggio della Valleriana, in “L'Universo”, gennaio-febbraio 2014, n. 1 anno XCIV, I.G.M., Firenze 2014.

 

foto studenti

 

 

Direttore scientifico
Alessandro Merlo

 

Dipartimento di Architettura

Plesso Didattico
di Santa Verdiana
Piazza Lorenzo Ghiberti 27
50122 FIRENZE

Tel.: 055 2755193

email:
alessandro.merloatunifi.it
infoatrilievourbano.org

 

Salva

 
ultimo aggiornamento: 19-Lug-2017
Unifi Home Page

Inizio pagina