MENU

Master

I Master offerti dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze sono corsi post laurea formulati con l'obiettivo di sviluppare nuove competenze in termini di conoscenza, abilità ed atteggiamenti.
Ideati per coniugare una parte di saperi teorici, con una prevalente attività applicativa, vogliono rispondere a precisi bisogni di formazione espressi dal mercato del lavoro.
Sono pensati per studenti ma anche per professionisti che sentano la necessità di riqualificarsi.
L’accesso è previsto in base al tipo di master sia con laurea triennale sia con quella specialistica o del vecchio ordinamento.

Informazioni Tirocinio curriculare previsto dall'attività del Master.

Master I° Livello

Master Interior
Interior Design
Il Master in Interior Design è un corso post laurea dell’Università di Firenze finalizzato alla formazione di figure professionali in grado di operare nel settore del progetto degli interni e del progetto d’arredo. Il piano didattico integra le conoscenze e gli strumenti dell’architettura e del design per fornire le competenze per il progetto degli spazi, degli allestimenti, del prodotto d’arredo e del retail. 
Il programma prevede la formazione di base sul progetto di interni, la sostenibilità ambientale dei progetti, l’architettura degli interni, il progetto degli allestimenti e gli spazi per il retail e gli spazi commerciali. La formazione è completata con attività pratiche, workshop, stage in studi e atelier professionali nel settore degli interni. Sono previste modalità blended, con parte della formazione a distanza per gli studenti stranieri che scelgono questa modalità, su piattaforma Moodle  per FaD integratative ai corsi.
Coordinatore Prof. Giuseppe Lotti
dida social
UBE - Fashion Design Product Experience (UBE-Fashion-XP)
Il Master si rivolge in special modo agli studenti internazionali con un interesse per la creatività nel settore della moda e in particolare del prodotto indossabile. Tale ambito ha un’ampia applicazione con approfondimenti che spaziano dal disegno alla realizzazione del prodotto, dalla materia prima alla tecnica di realizzazione. Il master è disponibile in e-learning o con soluzioni blended in cui si alternano moduli a distanza a momenti intensivi in presenza di workshop. La prospettiva formativa sottolinea le molteplici possibilità applicative che integrano alla progettazione e alla cultura relativa al prodotto, materie che approfondiranno la creatività, la progettazione e l’esecuzione del progetto oltre che all’identificazione dei contenuti estetici del prodotto...
Coordinatore: prof.ssa Elisabetta Cianfanelli
dida social
UBE - Fashion Design Product Experience (UBE-Fashion-TP)
Questo programma di Master in design tessile si rivolge a studenti internazionali con un interesse per il design nel settore del tessile e della moda. Il master prevede approfondimenti che spaziano dal disegno alla realizzazione del prodotto, dalla materia prima alla tecnica di realizzazione fino al ricamo. Il master è disponibile in e-learning o in soluzioni blended. Il Master promuove un approccio di progettazione interdisciplinare e integrato per applicare i principi, la metodologia e gli strumenti per la progettazione tessile e mira a generare una consapevolezza critico progettuale nello studente, al fine di potersi muovere in autonomia negli ambiti del settore tessile accentuando le capacità di progettazione per sfidare pratiche consolidate. I laureati di questo programma implementeranno conoscenze e abilità nel campo della progettazione nel segmento tessile del comparto moda...
Coordinatore: prof.ssa Debora Giorgi

Master II° Livello

dida social
Agenda urbana europea per lo sviluppo sostenibile. Principi costitutivi, politiche e pratiche per un sistema urbano europeo
Il master si pone l'obiettivo di contribuire alla formazione di una figura professionale che sappia gestire, in un'ottica multidsciplinare, i processi di trasformazione accennati in precedenza, in dialogo con le istituzioni locali e con i possibili finanziatori, inserendosi in un campo di politiche nazionali ed europee e gestendone le realizzazioni pratiche, sia nell'attività di piano che di progetto.

Coordinatore: prof. Iacopo Zetti

Descrizione Master
dida social
Museo Italia - Allestimento e museografia
La cultura progettuale italiana dagli anni trenta del XX secolo si è distinta e si distingue ancora oggi in uno specifico campo della disciplina. La cosiddetta “arte del porgere” ha trovato negli allestimenti museali permanenti e in quelli temporanei di Scarpa e Albini, dei BBPR e dei fratelli Castiglioni, di Zanuso, Magistretti e Carboni, di Aulenti, Gregotti e Cerri fino a quelli recenti Francesco Venezia una serie esemplare di applicazioni che ancora oggi costituiscono il fondamento e il paradigma su cui si basa il lavoro delle generazioni più giovani che in questo settore trovano occasioni professionali che il mercato dell’architettura, dell’edilizia e della costruzione stenta a offrire loro...

Coordinatore: prof. Paolo Zermani

dida social
ABITA - Trasformare l'esistente, costruire il futuro
A Firenze viene istituita la XVIII edizione del Master ABITA come risposta all'elevato interesse espresso dalle politiche Nazionali, Europee ed Internazionali sul contenimento dei consumi energetici sia sull’esistente che sulle nuove costruzioni. Il Master ha l’obiettivo di formare figure professionali in grado di coordinare attività energetico-ambientali, con specifiche competenze nel campo delle strategie innovative delle tecnologie costruttive ad alta efficienza energetica per la riqualificazione energetico-ambientali (esperto in energia EGE) con specifiche competenze nel campo delle strategie innovative delle tecnologie costruttive ad alta efficienza energetica per la riqualificazione energetico-ambientale di edifici esistenti, specialisti nei BIM (Building Information Modeling) per una progettazione consapevole di edifici a energia zero, con particolare attenzione anche ai temi delle smart cities. Il Master vuole sviluppare la capacità di porsi in relazione alla complessità dei problemi energetico-ambientali in modo globale e dinamico, attraverso un approccio concreto che integra conoscenze e linguaggi diversi. Oltre ad una preparazione completa ed integrata in campo energetico-ambientale, il Master offre iniziative di formazione sulle modalità di accesso al mondo del lavoro e sulle tecniche di autopromozione. Il corso si svolge sia in modalità in presenza che a distanza.

Coordinatore Prof. Paola Gallo

web

dida_social
BIM per la gestione di processi progettuali collaborativi in edifici nuovi ed esistenti
Il corso Master si propone di formare figure professionali nell'ambito dell'AEC (Architecture, Engineering Construction and Operation) in grado di gestire l'informazione e operare all'interno di processi BIM-based nelle varie fasi del ciclo di vita di un edificio o di una infrastruttura (Design, Construction, Operation, Dismiss). In particolare la partecipazione agli odierni processi integrati di progettazione e costruzione, anche alla luce della recente normativa italiana degli appalti pubblici sulla digitalizzazione delle costruzioni (560/2017), rende sempre più necessaria per i numerosi soggetti coinvolti, la capacità di sviluppare e coordinare le proprie attività in ambienti di "lavoro collaborativo", basati sulla produzione, gestione e comunicazione dell'informazione attraverso gli strumenti della modellazione BIM. Il piano formativo prevede pertanto una suddivisione in moduli didattici, che affrontano i differenti aspetti della modellazione BIM, seguendo il ciclo di consegna dell'informazione (IDC - Information Delivery Cycle), che si sviluppa parallelamente a quello di vita dell'opera: individuazione dei requisiti di informazione del committente in rapporto al BIM Use; definizione del BIM Execution Plan (BEP) per la pianificazione, gestione e controllo delle varie fasi di sviluppo progettuale BIM-based; sviluppo di modelli BIM nell'ambito di processi di progettazione integrata in ambienti di lavoro collaborativo (ACDat): implementazione di modelli federati sia orizzontalmente per settore disciplinare (architettura, struttura e impianti), che verticalmente per livelli di approfondimento di progetto e costruzione (fattibilità, definitivo, esecutivo, costruttivo, as-built, ecc.); tecniche di acquisizione dei dati e sviluppo di modelli BIM di edifici esistenti; gestione dell'informazione BIM nelle varie fasi di funzionamento e manutenzione dell'edificio (O&M).

Coordinatore Prof. Carlo Biagini

dida_social
Valorizzazione del Patrimonio Culturale
Il master offre agli iscritti molteplici attività formative che, grazie anche alla pluridisciplinarità dei temi trattati, contribuiranno al raggiungimento delle competenze necessarie a operare consapevolmente in un ambito complesso come quello dei beni culturali. Nello specifico il corso sarà strutturato in: lezioni frontali, che si avvarranno anche di comunicazioni impartite da esperti esterni di provata esperienza; analisi di casi esemplari realizzati in ambito nazionale e internazionale; esercitazioni su casi di studio, da realizzarsi mediante la formula del laboratorio; visite guidate; approfondimenti personali dei temi trattati in ciascuna materia da realizzarsi mediante tutorial; tirocinio formativo presso un ente o un’azienda; elaborazione di un Progetto Finale del Corso. In particolare le lezioni frontali riguarderanno tematiche relative a: fonti storico-archivistiche; archeologia dell’architettura; storia dell’architettura e dell’arte; geologia e geomorfologia; analisi urbana e territoriale; analisi della struttura agronomica e naturale dei luoghi; sociologia urbana; analisi statica dell'edilizia storica; sostenibilità degli interventi nel patrimonio culturale; rappresentazione 3D avanzata; comunicazione per i beni culturali; aspetti normativi e giuridici; gestione dei beni culturali, con particolare attenzione a: piani di gestione: metodi e tecniche; patrimonio e turismo culturale; valutazione economica del progetto; reperimento fondi e bandi di ricerca; progetto contemporaneo nel contesto storicizzato; conservazione e valorizzazione dei beni culturali; progetto, conservazione e valorizzazione del paesaggio culturale. Il Progetto Finale del Corso riguarderà: il progetto, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale; il progetto, la conservazione e la valorizzazione del paesaggio culturale; la gestione del patrimonio culturale; la comunicazione del patrimonio culturale.
Coordinatore Prof. Alessandro Merlo
dida_social
Smart innovative design, urban and environmental planning and sustainable green mobility in current city
Il corso avrà un duplice obiettivo, il primo formare la figura dello smart planner/smart designer, ovvero il pianificatore e progettista intelligente dotato di approfondite conoscenze e competenze nell’approccio sempre più contemporaneo del disegno urbano verso lo scenario della smart city, a cui si aggiunge la competenza sotto il profilo normativo/legislativo ai vari livelli locali, nazionali ed europei e, da ultimo, le competenze verso la progettazione e integrazione dell’organismo edilizio e dei sistemi nevralgici costituitivi un contesto urbano complesso... 

Coordinatore master: Prof. Alberto Ziparo

dida_social
Sustainable Architecture (SUArch)
This MSc Programme is for professionals worldwide with an interest in sustainability in the built environment, including architects, engineers, and urban designers. It is available on e.learning or blended solutions. A holistic perspective stresses the many architectural expressions and possibilities encompassed within environmental design and nature-based solutions for urban resilience by connecting the skills and knowledge to the material aspects of the anthropic system, enriching the process of Resilient Responsive Design with the immaterial dimensions...
Coordinatore master: Prof. Saverio Mecca

Master Interuniversitari

Logo%20Master%20MAGESCO.png
Gestione dei conflitti e dei processi decisionali complessi. Ambiente, territorio e politiche sociali
Nel processo di reazione (nel breve periodo) alla crisi e di contemporanea gestione della transizione (che continuerà nel lungo periodo), il master offre l’opportunità di arricchire le proprie competenze professionali e tecnico-scientifiche con competenze di mediazione, gestione e risoluzione di conflitti nelle organizzazioni pubbliche e private. Il master ambisce quindi a formare professionisti resilienti alle crisi e alla complessità che ne deriva. L’intento è quello di incorporare competenze di gestione dei conflitti dentro ambiti professionali praticati.
Coordinatore del master: Camilla Perrone

 

Ultimo aggiornamento

28.06.2021

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni