MENU
25

TESIS

Sede operativa
Università degli Studi di Firenze
Dipartimento DIDA
Via San Niccolò 93
50125 Firenze
info[AT]tesis.unifi.it
tel. 055 275 5341-42-43-45-48
fax 055 275 5351
www.tesis.unifi.it

 

TESIS “Sistemi e Tecnologie per le Sanitarie Strutture, Sociali e della Formazione” è un Centro di Ricerca Interuniversitario che si occupa dello sviluppo strumenti, tecniche e metodologie per il miglioramento del sistema strutturale dei servizi sanitari e sociali, per la promozione del benessere e della salute dei cittadini, attraverso attività di ricerca che interessano tutte le fasi del processo edilizio: da quella di programmazione, progettazione e realizzazione a quella di gestione, uso e manutenzione.

TESIS è strutturato come rete scientifica multidisciplinare, costituita da ricercatori, progettisti, psicologi ambientalisti, medici, economisti, storici, sociologi fisico tecnici afferenti all’Università degli Studi di Firenze e all’Università di Roma “La Sapienza”.

Il centro dispone di competenze disciplinari e professionali specialistiche nelle seguenti aree:

  • pianificazione e programmazione;
  • progettazione edilizia;
  • progettazione impiantistica;
  • fisica tecnica ed igiene ambientale;
  • igiene sanitaria;
  • normazione tecnica;
  • procedure di appalto e concessione;
  • controllo della qualità;
  • economia del processo edilizio;
  • valutazione economica del progetto;
  • estimo;
  • psicologia e sociologia;
  • medical humanities.


TESIS  “Sistemi e Tecnologie per le Strutture Sanitarie, Sociali e della Formazione” promuove e supporta lo scambio di conoscenze e la collaborazione tra docenti e ricercatori impegnati in attività di ricerca e formazione sui temi inerenti i sistemi e le tecnologie per le proprie specifiche aree di interesse.

L’obiettivo di TESIS, così come delineato nei suoi atti statuari e progressivamente ampliato nel corso degli anni, è infatti quello di costruire, una rete permanente di scambio di informazioni con strutture, organizzazioni e istituzioni pubbliche e private, e di stimolare l’innovazione nei processi di realizzazione di strutture sanitarie e sociali con particolare riferimento a quelle ospedaliere e della formazione.

L’attività di TESIS tende oggi a conferire sempre maggior enfasi agli interscambi e alle collaborazioni di natura scientifica sul fronte internazionale.
Le ricerche di TESIS sono volte a sviluppare contributi conoscitivi ed operativi utili alla concezione di strutture sanitarie e sociali sia dalla scala dell’organismo edilizio a quella dell’intero sistema dei servizi territoriali per la collettività.
A tal fine TESIS elabora supporti metodologici e strumentali utili per una efficace concezione della configurazione architettonica degli ambienti sanitari e sociali dal punto di vista tipologico, organizzativo – funzionale e tecnologico.
Costituisce lo stimolo principale per lo sviluppo delle attività di ricerca di TESIS la diffusa consapevolezza dell’importanza strategica che le infrastrutture sanitarie e sociali assumeranno nel prossimo futuro in relazione:

  • alle radicali trasformazioni cui sarà soggetta la transizione della sanità dalla cura della malattia alla promozione della salute attraverso l’enfatizzazione della medicina predittiva e personalizzata, l’impiego di tecnologie sempre più sofisticate e l’impatto effettuale della ricerca traslazionale;
  • alla progressiva importanza che assumeranno le strutture sociali per garantire il benessere dei cittadini;
  • ruolo strategico che, in tale contesto, svolgeranno le strutture per la formazione a tutti i livelli.

Coerentemente con l’atteso carattere di operatività dei risultati, gli obiettivi specifici delle attività di ricerca di TESIS che riguardano gli ambienti sanitari e sociali sono:

  • l’identificazione – in relazione alle specificità del contesto nazionale e internazionale e alle proiezioni strategiche future – delle logiche organizzativo – gestionali e spaziali – funzionali delle tipologie oggetto di interesse specifico;
  • la verifica delle potenzialità e dei limiti sottesi al vigente contesto normativo in materia di progettazione e programmazione socio-sanitaria;
  • l’identificazione dei trend evolutivi nel settore dell’assistenza sanitaria e delle politiche e dei diritti sociali per la costituzione di uno scenario di riferimento in cui collocare l’attività decisionale di natura più propriamente tecnico-progettuale;
  • l’identificazione delle procedure organizzative ed operative oggi in uso – ed ipotizzate per il futuro – nel contesto della comunità in forma di azioni per la promozione della salute e benessere dei cittadini;
  • l’elaborazione di modelli innovativi, finalizzati a supportare e favorire il processo di reale integrazione, dal punto di vista organizzativo-funzionale e tipologico, dei servizi e delle prestazioni innovative connotanti le strutture oggetto di specifico interesse;
  • l’elaborazione di strumenti operativi di supporto alle azioni decisionali degli operatori.

Ultimo aggiornamento

22.07.2021

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni