Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIDA Dipartimento di Architettura
FAL

FAL Florence Accessibility Lab

L’Unità di Ricerca Interdipartimentale florence accessibility lab nasce con l’intento di definire, consolidare e promuovere una nuova cultura dell’accessibilità; una cultura che veda l’accessibilità dell’habitat come una grande risorsa collettiva per l’autonomia delle persone e l’inclusione sociale, per rendere più vitali, sicure e coese le comunità locali, per la valorizzazione - anche a fini turistici - del patrimonio architettonico e paesaggistico, per lo sviluppo di tecnologie avanzate al servizio della persona.

L’UdR si propone di rappresentare un punto di riferimento per Soggetti Pubblici, Privati e del Terzo settore nel campo della ricerca di base e sperimentale, della formazione e della consulenza sull’accessibilità ambientale per lo sviluppo umano a livello locale. All’interno del campo d’indagine individuato – il patrimonio culturale – l’UdR intende concentrare il proprio interesse sui seguenti scenari:

  • comprensori culturali
  • parchi naturali e aree vincolate
  • aree urbane
  • aree archeologiche
  • beni dello Stato e del demanio
  • edifici pubblici o di uso pubblico
  • oggetti d’uso.

 

immagine01

 

Obiettivi

La visione culturale dell’UdR è basata sulla centralità della persona nei processi di trasformazione dell’habitat e sulla necessità che tali processi siano guidati dalla conoscenza delle dinamiche socio-economiche e da un sentimento di cura verso i beni comuni, tra i quali rientra a pieno titolo il patrimonio culturale. Secondo questa visione, il grande paradigma dell’accessibilità trova nel concetto di Sviluppo Umano, così come formulato dallo United Nations Development Programme (UNDP), il proprio orizzonte ed il proprio naturale compimento etico, sociale ed economico.

L’Unità di Ricerca florence accessibility lab si pone i seguenti obiettivi:

  • dimostrare che l’accessibilità è un fattore particolarmente efficace per innescare e consolidare coerenti, durevoli e sostenibili processi di sviluppo umano volti a promuovere stili di vita sani, a favorire la qualità e la sicurezza urbana, ad elevare il ‘capitale sociale’ delle comunità e a valorizzare le identità locali
  • dimostrare che l’accessibilità può offrire un valore aggiunto al patrimonio architettonico e paesaggistico di un territorio rendendolo non solo più attrattivo e competitivo verso l’esterno (turismo accessibile), ma anche più fruibile per gli stessi abitanti
  • promuovere, attraverso la progettazione accessibile alle diverse scale, l’inclusione sociale
  • proporre soluzioni per la valorizzazione delle comunità locali in un’ottica di accessibilità, sostenibilità, innovazione socio-economica
  • concepire e realizzare, insieme alle Piccole e Medie Imprese, sistemi, strumenti e tecnologie per l’accessibilità e la sensibilizzazione ambientale

 

immagine01

 

Progetti di ricerca recenti

2016|2017
“Contributo tecnico-scientifico e di ricerca per l’estensione del progetto ADA (Adattamento Domestico per l’Autonomia) all’intero territorio della Regione Toscana”
Convenzione tra Dipartimento di Architettura e Regione Toscana (Consorzio Società della Salute Firenze Nord-Ovest)
Responsabile scientifico: prof. Antonio Laurìa

2015|2017
La valorizzazione degli spazi residuali in abbandono come opportunità per la città
inclusiva. Pocket Parks for all.

Progetti Strategici Ricerca di Base, 2014, Università degli Studi di Firenze
Responsabile scientifico: prof. Antonio Laurìa

2015|2016
Contributo tecnico-scientifico e di ricerca per l'attività del Centro di Ricerca sull'Informazione e la Documentazione (CRID) della Regione Toscana
Convenzione tra Dipartimento di Architettura e Regione Toscana (Consorzio Società della Salute Firenze Nord-Ovest)
Responsabile scientifico: prof. Antonio Laurìa

2013|2015
DISCIT - Making persons with disabilities full citizens

European Commission - 7th Framework Programme - 7FP-SHH-2012-2-CP

NOVA (Norway)Referente Scientifico PIN S.c.r.l.: Mario Biggeri (DISEI / FAL/ Unifi/)
discit.eu

2012|2013
Progetto T-VedO. Ricostruzione Tridimensionale per non Vedenti di Opere d’arte pittoriche

P.A.R. FAS REGIONE TOSCANA Linea di Azione 1.1.a.3.

Coordinatore scientifico: Monica Carfagni
www.t-vedo.net

2012|2013
Strumenti a supporto dei processi di valorizzazione e rigenerazione urbana
delle aree ex ferroviarie di Borgo Verde e Borgo Nuovo a Pontassieve

RS Ricerca Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze/Comune di Pontassieve

Coordinatore scientifico: Leonardo Zaffi


Pubblicazioni recenti

Lauria, A., Secchi, S., Vessella, L. (2018). Visual wayfinding for partially sighted pedestrians – The use of luminance contrast in outdoor pavings. Lighting Research & Technology, pp. 1-19

Buonamici, F., Furferi, R., Governi, L., Puggelli, L., Volpe, Y. (2018). Tactile reproduction of paintings: the experience of the Department of Industrial Engineering of Florence. IOP Conference Series: Materials Science and Engineering, vol. 364, pp. 1-10

Lauria, A. (a cura di) (2017). Piccoli Spazi Urbani. Valorizzazione degli spazi residuali e qualità sociale. Napoli: Liguori, pp. 1-372.

Antonio Laurìa, Beatrice Benesperi, Paolo Costa, Fabio Valli (2017) "Il Progetto ADA. Un modello di intervento per l'autonomia domestica delle persone disabili", Milano: Franco Angeli

Lauria, A.(2017). Tactile Pavings and Urban Places of Cultural Interest: A Study on Detectability of Contrasting Walking Surface Materials. THE JOURNAL OF URBAN TECHNOLOGY, vol. 24, pp. 3-33

Secchi, S., Lauria, A., Cellai, G. (2017). Acoustic wayfinding: A method to measure the acoustic contrast of different paving materials for blind people. APPLIED ERGONOMICS, vol. 58, pp. 435-445

Buonamici, F., Carfagni, M., Furferi, R., Governi, L., Volpe, Y. (2016). Are We Ready to Build a System for Assisting Blind People in Tactile Exploration of Bas-Reliefs?. Sensors, - Special Issue Imaging: Sensors and Technologies,  16(9): 1-16

Lauria A. (2016). "€œThe Florence Experience"€: A multimedia and multisensory guidebook for cultural towns inspired by Universal Design approach. WORK, 53 (4): 709-727. ISSN:1051-9815

Arenghi A., Garofolo I., Lauria A. (2015). Accessibility as a design resource for the enhancement of lesser-known cultural sites from the perspective of tourism. In: Crisan R., Fiorani D., Kealy L., Musso S.F. (editors). Conservation reconstruction. Small historic centres conservation in the midst of change, pp. 409-415, Hasselt: EAAE, ISBN:978-2-930301-63-1

Lauria A.(2014). Accessibility as a “Key Enabling Knowledge” to Human Development: the Accessibility Plan. TECHNE, vol. 7, pp. 125-131

 

 

Coordinatore scientifico
Antonio Laurìa
Dipartimento di Architettura

Composizione
unità di ricerca

DIDA
Dipartimento
di Architettura
Dimitra Barbalis
Stefano Bertocci
Antonio Capestro
Stefano Carrer
Giuseppe De Luca
Luca Giorgi
Antonio Laurìa
Pietro Matracchi
Leonardo Zaffi


DIEF
Dipartimento di
Ingegneria Industriale

Benedetto Allotta
Monica Carfagni
Lapo Governi

 

DSPS
Dipartimento di
Scienze Politiche e Sociali

Leonardo Chiesi
Giovanni Scotto

 

DISEI
Dipartimento di
Scienze per l'Economia e l'Impresa

Luca Bagnoli
Marco Biggeri
Mauro Lombardi
Pier Angelo Mori


SCIFOPSI
Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia

Lucia Bigozzi





 

issuu

sfoglia online
la brochure

English Version




 

 

 


Protocollo di intesa con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

 

 

 
ultimo aggiornamento: 05-Nov-2018
Unifi Home Page

Inizio pagina