MENU
11

Commissioni

 

Le Commissioni permanenti o temporanee, possono essere costituite dal Consiglio di Dipartimento per specifici lavori istruttori o attività consultiva su temi generali o per problemi specifici indicati dal consiglio stesso.

Sono istituite con apposita delibera che ne definisca la composizione e i compiti.

Qualora necessario possono partecipare ai lavori delle Commissioni, anche esperti non appartenenti al Consiglio di Dipartimento, nominati dal Consiglio stesso, senza però diritto di voto.

 

Ricerca e trasferimento della conoscenza

Coordinatori

Valeria Lingua - Nicoletta Setola

Componenti

Giulio Hasanaj (studente) - Alessandra Rinaldi - Paola Puma - Giulio Giovannoni - Gianluca Belli - Giuseppe Lotti - Alessandra Brischetto - Giovanni Pancani - Emanuela Ferretti - Rosa Romano - Isabella Patti - Elisabetta Agostini - Laura Andreini

 

La commissione si pone come principale obiettivo quello di coprire un gap di valorizzazione e conoscenza interno ed esterno rispetto alle numerose e diversificate attività di ricerca che ciascun docente e gruppo di ricerca svolge nel dipartimento.

Il programma di lavoro sarà finalizzato a:

  • sistematizzare il patrimonio di ricerche attive, nella sua molteplice fisionomia (ricerca competitiva internazionale, nazionale, regionale, di ateneo, convenzioni con enti pubblici e privati, conto terzi e consulenze scientifiche);
  • migliorare la comunicazione delle suddette attività sul sito e nei canali social del dipartimento e di ateneo;
  • valorizzare le attività di ricerca in relazione ai docenti di riferimento e viceversa;
  • rafforzareil ruolo del dipartimento nel trasferimento delle conoscenze verso la società potenziando le attività di convenzioni con enti pubblici e privati, conto terzi e consulenze scientifiche, attraverso una semplificazione delle procedure e promozione delle competenze interne;
  • individuare indicatori adeguati alla definizione delle modalità di trasferimento della conoscenza, anche ai fini della valutazione della qualità della ricerca (VQR);
  • definire un partenariato attivo con l’ufficio relazioni internazionali e con la task force di ateneo in relazione alle parole chiave della ricerca;
  • valorizzare l’attività formativa e di ricerca del DIDA in relazione alle attività del progetto EUniWell, “Università Europea del Benessere (well-being)”.

Pianificazione e monitoraggio strategico – Comunicazione

Coordinatore

Roberto Bologna (vice - direttore)

Componenti

Omar Ben Hamed (studente) - Elisabetta Benelli - Michelangelo Pivetta - Lorenzo Ciccarelli

 

Compiti di supporto alla Direzione nei seguenti ambiti:

  1. Sviluppo di politiche strategiche del dipartimento in correlazione al piano strategico di Ateneo
  2. Monitoraggio della pianificazione strategica e supporto nella stesura della relazione annuale del dipartimento e di tutti gli atti di rendicontazione delle azioni svolte
  3. Piano di comunicazione del dipartimento, volto a progettare e valorizzare iniziative di comunicazione in ambito istituzionale (didattica, ricerca, terza missione) con particolare riguardo alla valorizzazione di aspetti di innovazione tecnologica

Relazioni internazionali, cooperazione e Mobilità

Coordinatori

Massimo Carta - Alessandro Merlo

Componenti

C. Zucconi (studente) - Marinella Gisotti - Lamia Hadda - Debora Giorgi - Stefano Follesa - Letizia Dipasquale - Cecilia Luschi - Antonella Trombadore - Carmela Crescenzi - Alessandro Brodini - Saverio Mecca - Giuseppe Ridolfi - Giacomo Pirazzoli - Riccardo Renzi

 

Cinque i campi d’azione delle Commissione, cui collegare specifiche azioni:

1)    Essere riconoscibili e riconosciuti

  • aggiornare l’Atlante presente On-line
  • potenziare la comunicazione delle RICM attraverso un’azione coordinata e condivisa sui social media e sul web
  • fare conoscere le RICM all’interno del Dipartimento.

2)    Promuovere l’unicità e l’eccellenza del Dipartimento in riferimento alla città di Firenze e al contesto toscano

  • aumentare l’attrattività del DiDA sullo scenario internazionale
  • incardinare l’immagine DiDA a punti forza del contesto locale (Italia, Toscana, Città Metropolitana)
  • incardinare l’immagine del DiDA a progetti di ricerca in essere
  • Individuare con ill “Laboratorio Comunicazione e Immagine” un brand dipartimentale efficace

3)    Rafforzare la presenza nel panorama internazionale

  • potenziare la rete di relazioni internazionali
  • potenziare la rete di relazioni per la partecipazione ai programmi di cooperazione
  • potenziare la partecipazione a programmi internazionali di ricerca

4)    Aiutare a sviluppare accordi internazionali per il sistema DIDALabs

  • collegamento e sinergia con i DidaLabs in chiave di internazionalizzazione
  • sviluppare le competenze acquisite in fase covid per potenziare la presenza post-covid “da e per l’estero” a distanza)

5)    Monitorare e migliorare i rapporti con Marocco, Albania, Francia logistica scambi studenti/docenti/personale TA

Terzo livello, Didattica, Rapporti con il territorio e Ordini Professionali

Coordinatori

Fabio Capanni - Luisa Rovero

Componenti

Stefano Bertocci - Marco Tanganelli - Paola Gallo - Pietro Matracchi - Fabio Fabbrizzi

 

La commissione si occupa dei rapporti con il territorio e con gli ordini professionali e della formazione professionalizzante di terzo livello. Tra questi temi esistono legami di coesione e possibili sinergie.

La commissione si occupa anche della Didattica, nel raccordo fra Dipartimento, Corsi di Laurea e Scuola di Architettura.

Terzo livello della formazione: Scuole di specializzazione, Master, Corsi di aggiornamento professionale, Corsi di perfezionamento

  • iniziative per favorire la conoscenza verso l’esterno su contenuti e risultati dell’offerta
  • iniziative per favorire l’integrazione e l’ampliamento dell’offerta in funzione di richieste provenienti dal rapporto con gli Ordini o con il Territorio

Iniziative:

  • giornata per promuovere l’offerta attuale in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Firenze
  • tavoli di discussione con l’Ordine degli Architetti di Firenze su temi specifici nell’ottica di ampliare l’offerta
  • indagine a livello europeo sulla formazione di terzo livello esistente

Rapporti con il Territorio

Iniziative per rafforzare la terza missione, interfacciandosi con l’attività dell’Ateneo e sviluppando sul nostro ventaglio di specificità:

  •  valorizzazione della ricerca per il trasferimento di conoscenze e competenze verso le imprese e le Amministrazioni del Territorio
  •  connessioni con Istituzioni del Territorio (pubbliche e private)

Iniziative:

  • costruire il quadro delle Istituzioni, Imprese e Amministrazioni con cui il Dida ha relazione
  • rafforzare il dialogo con la Regione, come primo interlocutore, per “pubblicizzare” tutte le nostre competenze e ottenere indicazioni sulle richieste provenienti dal territorio.

Ordini Professionali

Iniziative per favorire l’interazione con gli Ordini Professionali, per consolidare e espandere l’offerta formativa

Logistica e sicurezza

Coordinatori

Giovanni Anzani - Gabriele Bartocci

Componenti

Riccardo Righini - Marcello Scalzo - Valerio Alecci - Luca Marzi - Leonardo Zaffi - Claudio Piferi - Francesco Algostino

 

La Commissione si interesserà di:

  • fissare i criteri generali per l’utilizzazione coordinata ed ottimale degli spazi del dipartimento nelle varie sedi (S. Verdiana, S. Niccolò-Palazzo Vegni- S. Teresa, S. Clemente), e dei mezzi e delle attrezzature del dipartimento;
  • monitorare la mappatura dell’assegnazione ed utilizzo degli spazi e valuta la riorganizzazione funzionale dell’uso di detti spazi;
  • verificare la disponibilità di spazi-studio per gli afferenti al dipartimento DiDA che ne sono sprovvisti: stanze docenti, aule studio per gli studenti, locali di stoccaggio di materiale di lavoro degli studenti quali plastici o altro materiale di lavoro;
  • individuare spazi per convegni, esposizioni e mostre all’interno delle strutture DiDA; operazioni, nel loro complesso mirate a favorire il dibattito culturale sull’architettura e la ricerca architettonica e a divulgare le attività svolte dagli afferenti al dipartimento DiDA;
  • valutare la possibilità di reperire spazi possibilmente stabili (quale era ad esempio il SESV) per le attività di cui al punto precedente, come potrebbe forse essere l’ex Chiesa del plesso di S. Verdiana;
  • valutare la possibilità di reperire spazi per riattivare le MAD (mostre dell’attività didattica) quali strumenti puntuali di divulgazione dell’offerta formativa e della ricerca del Dipartimento e le mostre per l’orientamento alle iscrizioni ai Laboratori;
  • valutare la riorganizzazione ed accorpamento dei DIDALabs, il sistema degli acquisti, il bilancio finanziario e le risorse dei singoli Laboratori;
  • valutare eventuali interventi finalizzati a migliorare la sicurezza all’interno delle strutture dipartimentali;
  • monitorare il sistema dei DiDALabs per quanto riguarda gli spazi e la sicurezza, gli acquisti di attrezzature;
  • coordinare l’acquisto dei D.P.I. per il dipartimento e per il sistema dei laboratori.

 

Rif. normativi:

Delibera del Consiglio di Dipartimento del 16 dicembre 2020

Ultimo aggiornamento

23.06.2021

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni