MENU
130

Laboratorio Building Information Modelling

 

Direttore Scientifico

Carlo Biagini

 

Santa Verdiana
P.zza Lorenzo Ghiberti, 27
50121 - Firenze

Behance

 

Il laboratorio BIM (Building Information Modeling) è una struttura specializzata del LIA, finalizzata alla formazione e ricerca nell’ambito della modellazione e simulazione digitale di processi concorrenti di progettazione, costruzione e gestione dei sistemi edilizi. In particolare vengono messe a disposizione degli studenti piattaforme software, su cui è possibile esercitare le forme di integrazione e di produzione del progetto, riscontrabili oggi nella pratica professionale dell’architetto. Si intende così promuovere il superamento della consueta separazione tra concept e engineering attraverso una concezione integrata e simultanea dei prodotti e dei processi loro connessi, considerando sistematicamente tutti gli elementi del ciclo di vita del progetto, dalla concezione alla consegna agli utilizzatori.

Finalità

La Sezione Building Information Modelling del Laboratorio di Informatica Architettura (successivamente indicato come LBIM) è una struttura specializzata di tale laboratorio, finalizzata alla ricerca, alla formazione e al trasferimento di conoscenze del Dipartimento di Architettura DIDA, nello specifico ambito della modellazione e simulazione digitale di processi concorrenti di progettazione, costruzione e gestione dei sistemi edilizi. 

Il LIA-BIM opera a supporto delle attività scientifiche di ricerca, di formazione, di trasferimento delle conoscenze e di servizio del Dipartimento di Architettura, della Scuola di Architettura, delle altre Scuole, a cui partecipa il DIDA, e dell’Università di Firenze.

Attività

Il LBIM offre agli studenti uno spazio di lavoro attrezzato con postazioni PC dedicate alla modellazione e simulazione digitale dell’architettura nei vari ambiti di scomposizione del sistema edilizio (architettura, strutture, impianti) nell’ottica di una progettazione integrata e concorrente.   

In particolare vengono messe a disposizione degli studenti piattaforme software, su cui è possibile esercitare le forme di integrazione e di produzione del progetto, riscontrabili oggi nella pratica professionale dell’architetto.

Le attività del LBIM sono supportate da tutor che, oltre all’avviamento degli studenti all’uso dei vari software, cercano di favorire la comprensione degli aspetti di processo del progetto di architettura.

Il LBIM attiva e promuove corsi di formazione, anche a carattere oneroso, sulla modellazione parametrica degli edifici (BIM) aperti a studenti, strutturati ed esterni. Possono accedere ai corsi LIA-BIM tutti gli studenti iscritti all’Ateneo dell’Università di Firenze, tutto il personale strutturato ed anche liberi professionisti e privati.

LBIM avvia la propria attività entro le stesse strutture del LIA, in modo da favorire la maturazione e lo sviluppo della Sezione BIM verso una forma autonoma di laboratorio; le attività proprie del LIA-BIM vengono gestite entro le regole e gli orari propri del LIA e compatibilmente con gli altri servizi offerti dal laboratorio stesso.

LBIM definisce da subito in forma indipendente un direttore scientifico suo proprio al fine di meglio coordinare e strutturare le attività proprie della Sezione BIM

 

Ultimo aggiornamento

07.06.2021

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni