Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIDA Dipartimento di Architettura

Expanding architecture from a gender-based perspective

MORE - Call for Papers 

Expanding architecture from a gender-based perspective

 

MORE: Expanding architecture from a gender-based perspective. III International Conference on Gender and Architecture will focus on the theme of expanding architecture from a gender-based perspective and incorporating feminist strategies. It will promote, address and disseminate high-quality research, drawing connections among specialist areas of both theory and practice, and encouraging the exchange of best practices between public administrators and other key players in the construction of urban realm, thus revealing trans-disciplinary aspects and activating hybridizing processes.

An independent understanding of reality from a gender-based perspective is needed to develop new crosscutting views on urgent social and political issues (social, political, ecological, management -and use- based issues, focusing on hybrid production models that take into accounts care, affection, enjoyment), taking action, blurring the traditional disciplinary role and mastery of the architect, focusing on the social production of space. The most challenging issue is to activate spatial potential rather than providing design solutions, thus making (urban and architectural) spaces a continuous collective and engaging project open to changes and transformations.

We believe that the exchanging of ideas and experiences, carried out by sharing and collectivizing current (design or practice-based and artistic) research and explorations on critical, experimental, feminist, hybridizing approaches to architecture might provide and promote new epistemologies, methodologies and pedagogies in architectural discourse and practice.

 

We invite public administrators, educators, researchers, scholars, professionals, graduate and doctoral students, in the fields of architecture, urban design, art, history of architecture and related areas, such as psychology, anthropology, sociology, geography, new technologies and law, to share and exchange experiences and best practices, to present the result of their investigations and/or their ideas, suggestions, insights on the above mentioned gender sensitive/feminist strategies in architecture, urban planning, and architectural education by responding to this call for papers. Scientifically rigorous products of various formats (such as papers, interactive sessions and seminars, theatre plays, videos, photographs, performances, sound installations, artworks, etc.) will be accepted and welcome.

 

Abstracts, written in English, Italian or Spanish, must be under 500 words and should be submitted at morecongress@gmail.com no later than 20th September, 2016.

All texts must be submitted as a Word document (*.doc or *.docx).

Filename for abstract: lastname_initial.doc

 

Registration Fees and Procedures

Registration for MORE: Expanding architecture from a gender-based perspective. III International Conference on Gender and Architecture will be open till the 25th of January 2017.

The Conference will be divided into two modules, each one including one plenary (opening or closing) session, parallel sessions and one workshop. Participants will be given the opportunity to register either to the whole conference (fee of 50 €) or to one single module (fee of 25€). Submissions by collectives and associations are welcome. In this case, a full registration fee is due only for the first participant, while a substantially reduced fee will be charged for each additional participant.

 

The registration fee includes:

  • Attendance to the above mentioned lectures and workshops
  • Certificate of attendance to the Congress

 

The conference has been accredited by the Federation of Tuscan Architects, Planners,

Landscapers and Curators, which has assigned 6 credits to each of its two modules

(N.B. For Italian professionals only: FATO21072016171941T03CFP00600 and FATO21072016172125T03CFP00600 are the identification codes of the two modules in the web platform imateria)

 

Contact

For more information and questions related to the Conference, please visit the web page http://morecongress.tumblr.com, check and download the attached pdf file below, and contact the organization at morecongressatgmail.com

 

 

|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

 

MORE: Expanding architecture from a gender-based perspective. III International Conference on Gender and Architecture si focalizzerà sul tema dell'espansione dell'architettura attraverso una prospettiva di genere che includa ed incorpori strategie femministe. Promuoverà, orienterà e diffonderà ricerche di alto profilo, intercettando collegamenti con altri ambiti disciplinari sia a livello teorico che pratico, ed incoraggiando lo scambio di idee e di buone pratiche tra gli amministratori pubblici e gli altri attori chiave nella costruzione di un intorno urbano, mettendo in evidenza aspetti trans-disciplinari ed attivando processi di ibridazione.

Uno sguardo indipendente sulla realtà proiettato da una prospettiva di genere è necessario per sviluppare una comprensione trasversale delle questioni sociali e politiche urgenti come quelle legate all'ecologia ed all'ambiente, alla gestione ed uso delle risorse, alle politiche sociali, concentrando l'attenzione su modelli di produzione ibridi che tengano in considerazione un tipo di coinvolgimento più emotivo, curato, strettamente legato a sensazioni di appagamento. Questo sguardo ibridato e trasversale contribuisce ad attivare strategie operative, offuscando il ruolo tradizionale di supremazia disciplinare dell'architetto, a favore di una produzione sociale dello spazio. La sfida più impegnativa per l'architettura e l'urbanistica è attivare il potenziale spaziale piuttosto che fornire delle soluzioni formali, facendo così degli spazi (urbani e architettonici) un progetto collettivo continuo e coinvolgente, aperto ai cambiamenti ed alle trasformazioni.

Crediamo che l'interscambio di idee ed esperienze, portato avanti attraverso la condivisione e la collettivizzazione delle attuali ricerche (sia quelle basate sul progetto che quelle basate sulla pratica, anche artistica) ed esplorando approcci all'architettura più critici, sperimentali, femministi ed ibridanti, possano fornire e promuovere nuove epistemologie, metodologie e pedagogie nell'ambito della teoria e della pratica dell'architettura.

 

Invitiamo pertanto amministratori pubblici, educatori, ricercatori, studiosi, professionisti, studenti universitari e dottorandi, nel campo dell'architettura, del progetto urbano, dell'arte, della storia dell'architettura e delle aree correlate - come la psicologia, l'antropologia, la sociologia, la geografia, le nuove tecnologie ed il diritto - a condividere e scambiare esperienze e buone pratiche, a presentare, rispondendo a questa call, gli esiti delle loro ricerche e/o le loro idee, suggerimenti, riflessioni sulle sopramenzionate strategie, sensibili alle prospettive di genere ed al femminismo, nell'ambito dell'architettura, della pianificazione urbana e dell'educazione architettonica. Si accettano lavori ed elaborati, dotati di rigore scientifico, in vari formati (come, per esempio, saggi, sessioni interattive, seminari, rappresentazioni teatrali, video, fotografie, performances, istallazioni sonore, opere d'arte, etc.).

 

Gli abstracts proposti, che potranno essere redatti in Inglese, Italiano e Spagnolo, dovranno mantenersi al di sotto delle 500 parole e dovranno essere inviati a morecongressatgmail.com non più tardi del 20 settembre 2016.

Tutti i testi dovranno essere consegnati come un documento in formato Word (*.doc oppure *.docx). Il nome del file inviato dovrà essere così composto: Cognome_Iniziale del nome.doc

 

Quote e modalità di iscrizione

L'iscrizione a MORE: Expanding architecture from a gender-based perspective. III International Conference on Gender and Architecture resterà aperta fino al 25 Gennaio 2017.

La conferenza sarà suddivisa in due moduli, ciascuno dei quali comprenderà una sessione plenaria (di apertura o di chiusura dei lavori), sessioni parallele ed un workshop. I partecipanti avranno l'opportunità di iscriversi all'intero evento (quota di iscrizione di 50 €) o soltanto ad uno dei due moduli (quota di iscrizione di 25 €). Collettivi ed associazioni potranno iscriversi all'evento versando un numero di quote corrispondente al numero effettivo dei partecipanti, ma le quote successive alla prima usufruiranno di un cospicuo sconto.

 

La quota di iscrizione include:

  • la possibilità di assistere alle sessioni della conferenza ed ai workshop con le modalità sopra descritte
  • il rilascio del certificato di partecipazione

 

La conferenza è stata riconosciuta come evento formativo dalla Federazione degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori Toscani, che ha assegnato 6 crediti a ciascuno dei suoi due moduli (N.B. Solo per i professionisti italiani: FATO21072016171941T03CFP00600 e FATO21072016172125T03CFP00600 sono i codici di identificazione dei due moduli della conferenza sulla piattaforma imateria)

 

Contatti

Per maggiori informazioni, dubbi o chiarimenti, vi invitiamo a consultare la pagina web http://morecongress.tumblr.com, a scaricare il file pdf allegato al presente annuncio, ed a contattate l'organizzazione del convegno all'indirizzo morecongressatgmail.com

 

 

 

 

 

Scientific Committee/Comitato scientifico

Eva Álvarez Isidro – ETSA Valencia - Polytechnic University of Valencia, Spain
Nuria Alvarez Lombardero - Architectural Association School of Architecture, London, UK
Atxu Amann Alcocer – ETSA Madrid - Polytechnic University of Madrid, Spain
Laura Andreini- School of Architecture, University of Florence, Italy
Nerea Calvillo Gonzalez - Centre for Interdisciplinary Methodologies, University of Warwick, Coventry, UK
Liza Fior- MUF architecture/art, London, UK
Joyce Hwang, Architecture and Planning, State University of New York at Buffalo, EEUU
Maria Grazia Eccheli - School of Architecture, University of Florence, Italy
Zaida Muxi Martinez - ETSA Barcelona - Polytechnic University of Catalunya, Barcelona, Spain
Anna Ortiz Guitart - Autonomous University of Barcelona, Spain
Patrícia Santos Pedrosa - LABART Lusófona University, Lisbon, Portugal.
Eliana Sousa Santos - Centre for Social Studies - University of Coimbra, Portugal
Martha Thorne - IE School of Architecture & Design, Madrid, Spain
Rosalía Torrent Esclapés - Jaume I University, Castellón, Spain

Organizing Committee/Comitato organizzatore

Carla Amat, Dafne Saldaña, Helena Cardona and Julia Goula – Equal Saree, Catalunya, Spain
Serafina Amoroso – School of Architecture, University of Florence, Italy
Laura Andreini - School of Architecture, University of Florence, Italy
Paola Gigli - Arezzo Architectural Board Council
Saverio Mecca - School of Architecture, University of Florence, Italy
María Novas   -  Dexeneroconstrucion, Galizia, Spain
Amelia Vilaplana – University of Alicante, Spain

 

 

Calendar/Calendario

Submission of Abstract: until 20th September, 2016

Notification of Acceptance: 2nd November, 2016

Submission of full papers: 15th December, 2016

Conference: 26th – 28th January, 2017

 

MORE. III International Conference on Gender and Architecture 

Santa Teresa
Via della Mattonaia 14, Firenze

Santa Verdiana
Piazza Ghiberti 27, Firenze

Aula Magna del Rettorato
Piazza San Marco 4, Firenze

 


 


Call For Paper

Registration Form

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 
 
ultimo aggiornamento: 15-Set-2016
Unifi Home Page

Inizio pagina