Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIDA Dipartimento di Architettura

XAll - Tutta un'altra guida

immagine

Grazie alla realtà aumentata e a stimoli tattili, sonori ed olfattivi le visite museali diventano esperienze più coinvolgenti per tutti, in particolare per le persone con disabilità sensoriali. "XAll - Tutta un'altra guida" inaugura in tre musei italiani un nuovo modo di accogliere la diversità.

Sperimentare e conoscere l'arte è un piacere che non dovrebbe essere precluso a nessuno.

Una nuova modalità di accogliere e guidare i visitatori, nata da un'idea del  Dipartimento di Architettura dell'Università di Firenze in collaborazione con il Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano, consente anche alle persone con disabilità sensoriali di fruire delle collezioni museali in piena autonomia e in modo personalizzato.

Il progetto prevede l'uso di tecnologie open source per la messa a punto di video guide interattive, percorsi sensoriali che includano stimoli tattili, sonori ed olfattivi e applicazioni di realtà aumentata, per una visita appagante dal punto di vista dell'apprendimento e dell'engagement.

Apripista del progetto, sostenuto da Fondazione TIM attraverso il bando "L'arte che accoglie", sono tre prestigiose istituzioni fiorentine, Museo di Palazzo Vecchio, Museo del Bargello e Museo Bardini, che proporranno per primi l'innovativa soluzione offerta da XAll - Tutta un'altra guida, per un'arte capace davvero di superare le barriere e di interagire in modo stimolante con tutti.

Link Fondazione TIM

 
ultimo aggiornamento: 22-Gen-2020
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
Unifi Home Page

Inizio pagina