Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIDA Dipartimento di Architettura

Ilenia Maria Romano - XXIX ciclo

romano

Ilenia Maria Romano, architetto e dottoranda in Tecnologie dell’Architettura, si laurea con lode in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2010 con la tesi “Architettura di terra e ombra - Museo a Marrakech”. Abilitata ‘Tecnico esperto in rilevazione per la documentazione dei beni architettonici ed ambientali’. Consegue il Master II livello “Territorio e Architettura Sostenibili” presso il Politecnico di Milano sviluppando parte del progetto nel DRL dell’Architectural Association. Nel 2011 svolge un tirocinio presso Buro Happold Engineers Limited a Londra, settori ‘facciate’ e ‘sostenibilità’. Abilitata A/RSPP modulo C e CSP/CSE.

Dal 2013 collabora a ricerche con l’Ufficio Centro Storico di Firenze Patrimonio UNESCO.

 

Interessi scientifici:

Cultural Heritage Enhancing, Touristic flows, Tourism Pressure, Technology Architecture, Integrated Spatial Organisation and Social Experience.

 

Titolo tesi:

“Flussi turistici fattore di pressione sul Patrimonio Culturale. Il caso studio del sito UNESCO Centro Storico del Comune di Firenze”

 

Abstract

Il Patrimonio Culturale italiano è il più chiaro esempio delle molteplici sfaccettature della diversità, questo lo rende inevitabilmente molto complicato da gestire e richiede adeguati strumenti di management integrato.

La ricerca vuole contribuire al miglioramento della gestione del Patrimonio Culturale indagando gli effetti del fenomeno turistico che rappresenta, ormai, una conclamata modalità di trasformazione del territorio. Considerare i flussi turistici come una fonte di reddito a breve termine provoca alterazioni agli ecosistemi naturali, ai valori culturali ed ambientali e rischia di generare la perdita di rilevanti risorse e delle identità locali. Il problema scientifico richiede la conoscenza delle peculiarità del sito; per questo motivo la ricerca, fa riferimento ad un caso studio quale il Centro Storico di Firenze, inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1982.

Attualmente è in fase di aggiornamento il Piano di Gestione del Centro storico di Firenze con riferimento alle cinque principali minacce all’integrità rilevate dagli advisory body ICOMOS e IUCN durante la compilazione dell’ultimo Rapporto Periodico sullo stato di conservazione e di gestione del sito (Febbraio 2014). Tra le minacce vi è la criticità generata dall’impatto del “turismo di massa” che fa emergere la necessità di rispondere privilegiando uno sviluppo turistico sostenibile attraverso azioni che permettano di individuare la rilevanza dei fattori di rischio usura connessi alla pressione turistica per preservare le qualità del sito stesso.

La ricerca, avvalendosi di metodi di analisi delle potenzialità e criticità degli spazi pubblici in rapporto ai comportamenti sociali e individuali che interessano il turismo, ha lo scopo di elaborare un quadro strategico utile alla creazione di un modello di governance sostenibile con soluzioni di monitoraggio e mitigazione utili al Piano di Gestione.

 
ultimo aggiornamento: 14-Lug-2015
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
Unifi Home Dottorato

Inizio pagina