MENU

Scuola Dottorale

352

Andrea Pasquali

Andrea Pasquali
andrea.pasquali(AT)unifi.it

dottorato
Architettura, progetto, conoscenza e salvaguardia del patrimonio culturale

curriculum
Rilievo e Rappresentazione dell’Architettura e dell’Ambiente

ciclo
XXXVI


Laurea Magistrale in Architettura nel 2011 presso l’Università di Firenze con tesi dal titolo: LOFT – fattoria verticale a Londra.
Nel 2020 Master professionale di secondo livello in Documentazione e Gestione dei Beni Culturali. Tecnologo presso il Laboratorio Informatico del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze (LiA). Dal 2011 assistente alla didattica del corso di Disegno Architettonico e dal 2012 tutor e supporto alla didattica nell’utilizzo di software per il rilievo digitale, processi fotogrammetrici, gestione ed elaborazione della grafica digitale in ambiente 3D. Impegnato nella ricerca sulle nuove tecnologie per lo studio e la documentazione dei beni culturali. Dal 2018 membro del Reviewers College del Cultural Heritage and New Technologies - Stadtarchaologie di Vienna.

Interessi scientifici

Architettura, rilievo – studio – rappresentazione del patrimonio costruito. Sistemi informatici per il rilievo e la digitalizzazione di opere d’arte ed architettoniche.
Grafica – comunicazione e realtà virtuale. Fotografia e composizione dell’immagine. Diffusione del sapere e strategie di apprendimento.

Titolo della Tesi

La Tecnica Digitale nel Rilievo e nella Rappresentazione dell’Architettura – lettura del passato informatico per la comprensione e la definizione di un metodo futuro

Tutor

Prof. Giorgio Verdiani

Abstract

Il progetto propone di affrontare il problema dell’attendibilità dei risultati delle elaborazioni software dei dati di rilievo digitale.
Sintetizzando metodi, procedure e scelte software, la ricerca vuole mettere chiarezza nell’uso di sistemi digitali, contribuendo ad accrescere l’uso consapevole delle sue dinamiche e potenzialità.
Attraverso sperimentazioni, su opere architettoniche con differenti caratteri, si studierà in modo comparativo diverse soluzioni di trattamento digitale. Questo, al fine di sviluppare un’analisi critica, fondata sul rapporto risultato-metodo-tempo, che fornirà una prassi di lavoro verificata. La sintesi sarà applicata ad un tema principe, col fine di verificare la proposta presentata.
Lo studio vuole favorire l’istituzionalizzazione del digitale nella fase di restituzione e fruizione del rilievo. Fornendo un chiaro ed argomentato metodo operativo dalle fasi di rilievo alla restituzione. Ordinando all’attuale, vasto, panorama delle tecniche digitali esistenti.

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni