Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DIDA Dipartimento di Architettura
Home page > Didattica > Scuola di Dottorato > Dottorato di Architettura e progetto > Strutture e restauro dell’Architettura e del patrimonio culturale > Eloisa Fazzi

Eloisa Fazzi - XXXV ciclo

Eloisa Fazzi

Curriculum
Strutture e restauro dell'architettura e del patrimonio culturale


Contatti
eloisa.fazziATunifi.it

 

Dopo la laurea in filosofia presso l’Università Cattolica di Milano, conseguita con lode nel 2011 con una tesi su “Lo Spazio in Mircea Eliade”, relatore Prof. Alessandro Ghisalberti, inizia il percorso presso l’Università degli Studi di Firenze. Qui si interessa all’ambito delle strutture e nel 2015 si laurea con lode in Scienze dell’Architettura con la tesi “La Struttura come Physis, fisica a Natura nell’ispirazione architettonica”, di cui è relatore il Prof. Giacomo Tempesta. Nel 2018, sempre con il Prof. Tempesta, consegue la laurea Magistrale in Architettura, progettando un sistema strutturale in legno e muratura per la ricostruzione post-sisma, al quale vengono riconosciute lode e dignità di pubblicazione. Precedentemente è delegata alle sessioni dell’Eropean Youth Parliament - Schwarzkopf Foundation Young Europe di Kiev (2006) e Bialystok (2007), dove discute in inglese risoluzioni su tematiche europee. Per gli a.a. 2009/2010, 2010/2011 è vincitrice di Borsa di Studio per Solo Merito di EduCatt, Milano. Nel 2013 partecipa al workshop dell’Università di Firenze sulla Riqualificazione del Patrimonio Edilizio Storico, presso Bagnone. È iscritta all’Ordine degli Architetti della Provincia di Lucca. Dal 2019 è cultrice della materia per il corso di Statica.

Interessi scientifici
Materiali compositi, consolidamento delle strutture in muratura,valutazione del rischio sismico.

Titolo della Tesi
Materiali compositi a matrice inorganica per il rinforzo strutturale delle murature: sperimentazione e modellazione di interfaccia fibra-matrice.

Tutor
Prof.ssa Luisa Rovero

Abstract
Nell’ambito della salvaguardia e sicurezza del patrimonio storico architettonico, i materiali compositi a matrice inorganica (Fiber Reinforced Cementious Matrix – FRCM) rappresentano un’interessante prospettiva, coniugando elevati livelli di efficienza strutturale, semplicità di applicazione e buona compatibilità con il supporto. La comprensione del comportamento meccanico di questi materiali e la conseguente efficienza del loro impiego negli interventi di rinforzo è una questione ancora aperta, dato l’elevato numero di variabili implicate nella definizione del problema. Con un approccio multi-scalare, si indagano i fattori che intervengono nel meccanismo di trasferimento dello stato tensionale tra la fibra e la matrice, prendendo in considerazione aspetti geometrici e di fabbricazione. Nel contesto del modello coesivo per l’interfaccia fibra-matrice, la messa a punto di modelli numerici in grado di implementare il contributo di diversi fenomeni di interfaccia viene perseguita attraverso il supporto della sperimentazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 
ultimo aggiornamento: 22-Mar-2021
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
Unifi Home Dottorato

Inizio pagina